SUSHI VEGANO SENZA RISO

SUSHI VEGANO SENZA RISO

Ricetta di Roberta Colombo

Ingredienti per i sushi rolls

  • 150 g di cavolfiore crudo
  • 1 ½ cucchiai di aceto di riso
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • 4 g cuticole semi di psillio
  • 30 ml olio evo
  • Aromi: pepe nero, cumino carvi (non indiano), aglio in polvere, sale Kala Namak o normale.
  • 1 foglio di alga nori
  • Avocado, carota al vapore, peperone rosso

Ingredienti per la salsa

  • 5 ml di NORSAN Omega-3 Vegano
  • Aromi: aglio in polvere, cumino carvi, curcuma, pepe nero
  • Un paio di cucchiai di salsa tamari
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cucchiaino scarso di concentrato di pomodoro
  • Mezzo cucchiaino di senape, mezzo cucchiaino di pasta wasabi, qualche goccia di tabasco

Preparazione

  • Frullare il cavolfiore e unire tutti gli ingredienti. Metterlo da parte
  • Tagliare a fette avocado, peperone e carota cotta a vapore
  • Preparare la salsa mischiando tutti gli ingredienti e metterla da parte
  • Stendere il foglio di alga sul tappetino di bambù per il sushi
  • Spalmare la salsa sul foglio di alga, ricoprirla con il cavolfiore fino ai bordi, lasciando uno dei quattro bordi leggermente libero per ca. un cm in tutta la sua lunghezza, in modo da poter chiudere poi il rotolo di alga, una volta ripieno.
  • Distribuire la carota, l’avocado ed il peperone. Arrotolare ben stretto e chiudere, bagnando con acqua il cm di lunghezza di alga lasciato libero.
  • Chiudere e tagliare a piacere.

Buon appetito ?
? Team NORSAN Italia

Consigli utili:

Questo è un tipo di preparazione che si adatta anche a chi soffre di diabete o glicemia alterata, perché il riso è sostituito con il cavolfiore.

Chef Roberta Colombo

Cuoca professionista specializzata in cucina vegana e ricette senza glutine.

GELATO ALLA PESCA E COCCO CON OMEGA-3

GELATO ALLA PESCA E COCCO CON OMEGA-3

Ricetta della Dr. Serena Missori

Ingredienti per 3 porzioni:

  • 250 gr di datteri
  • 250 gr di pesche (o qualsiasi altra frutta)
  • 100 ml di bevanda vegetale (ho usato una al cocco)
  • Omega-3 Vegano (5 ml a persona)

Preparazione:

  1. Frulla gli ingredienti.
  2. Versa il liquido negli stampini per i gelati.
  3. Inserisci un bastoncino di legno all’interno di ogni stampino.
  4. Riponi nel freezer per almeno 4 ore.

Il tuo gelato è pronto per essere consumato quando vuoi!

Consigli utili:

Con questo gelato di omega-3 farai un boost di vitamine: non solo è sano e perfetto per una merenda gustosa, ma anche riccho di proprietà antinfiammatorie!

Ideali per fare il pieno di energie dopo una stancante giornata di lavoro o come snack per i bambini visto che sono ricchi di DHA!

Puoi prepararlo usando qualsiasi tipo di frutto o bevanda vegetale per adattarlo a tutti i gusti.

E se desideri un pizzico di dolcezza in più puoi provare ad utilizzare datteri, miele, uvetta, eritritolo, stevia ecc: insomma, puoi davvero provare centinaia di combinazioni e sperimentare sapori sempre nuovi!

Dr. Serena Missori

Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia, Diabetologia, Nutrizione Biotipizzata, Cefalea, Medicina Anti-Aging ed Anti-Stress, Medicina Funzionale. Docente e referente di vari Corsi di Formazione ECM. Organizza eventi formativi, tiene incontri divulgativi in tutta Italia in qualità di relatore e responsabile scientifico. Autrice di numerosi libri tra cui: TIROIDE E METABOLISMO, le ricette, La dieta della tiroide, La dieta della pancia, La dieta dei biotipi. Partecipa a trasmissioni televisive come medico endocrinologo nutrizionista e scrive regolarmente per testate giornalistiche e sul suo blog (www.serenamissori.it).

PIZZA IN PADELLA CON OMEGA-3

PIZZA IN PADELLA CON OMEGA-3

Ricetta della Dr. Serena Missori

Ingredienti per 2-4 porzioni a seconda dell’orario di assunzione e del biotipo

  • 125 g di farina d’avena
  • 125 g di farina di grano saraceno
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva per l’impasto + 1/2 per la cottura
  • 16 ml di olio Omega-3 Total
  • 1 cucchiaino di polvere lievitante per prodotti salati
  • acqua quanto basta (circa 150 ml da aggiungere poco alla volta)
  • radicchio lavato e tagliato a strisce
  • 10 gherigli di noce
  • 2 cm di zenzero fresco tagliato a strisce
  • 100 g di gorgonzola (lo sapevate che è senza lattosio)

Preparazione:

  • In una ciotola unisci la farina d’avena e la farina di grano saraceno, aggiungi un cucchiaio di olio extravergine di oliva, versa l’acqua poco alla volta quindi impasta bene per formare una palla liscia e morbida.
  • Con un mattarello stendi l’impasto su un foglio di carta da forno dandogli la forma desiderata.
  • Nel frattempo, scalda in una padella poco olio, posiziona la base della pizza e cuoci 3-4 minuti per lato facendo attenzione che non si bruci.
  • Una volta pronta, posiziona la base in un piatto e guarnisci con il gorgonzola, il radicchio, le noci e lo zenzero.
    Infine, condisci con l’olio Omega-3 Total.

Consigli utili:

Questa ricetta della dr. Serena Missori è ottima per contrastare i disturbi fisici e dell’umore dovuti alla sindrome premestruale, come ad esempio: la fame per i carboidrati, le alterazioni dell’alvo, le alterazione dell’umore da deficit di serotonina e la ritenzione idrica.

Grazie alle fibre contenute nell’avena si può alleviare l’infiammazione generale, il grano saraceno, invece, alimenta l’effetto del microcircolo.

Il radicchio ha un forte potere depurativo e diuretico.

Lo zenzero è un potente antinfiammatorio, aiuta contro l’infiammazione mentre le noci stimolano la funzionalità del nostro sistema nervoso.

Come condimento la dottoressa utilizza l’olio Omega-3 Total, che grazie al suo alto contenuto di EPA, favorisce l’azione antinfiammatoria sistemica.

Il gorgonzola, privo di lattosio e ricco di vitamine, minerali e fermenti lattici, se non gradito puoi sostituirlo con la ricotta di siero senza lattosio, se sei intollerante.

Dr. Serena Missori

Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia, Diabetologia, Nutrizione Biotipizzata, Cefalea, Medicina Anti-Aging ed Anti-Stress, Medicina Funzionale. Docente e referente di vari Corsi di Formazione ECM. Organizza eventi formativi, tiene incontri divulgativi in tutta Italia in qualità di relatore e responsabile scientifico. Autrice di numerosi libri tra cui: TIROIDE E METABOLISMO, le ricette, La dieta della tiroide, La dieta della pancia, La dieta dei biotipi. Partecipa a trasmissioni televisive come medico endocrinologo nutrizionista e scrive regolarmente per testate giornalistiche e sul suo blog (www.serenamissori.it).

PLUMCAKE DI LENTICCHIE ALLE ERBE SENZA GLUTINE

PLUMCAKE DI LENTICCHIE ALLE ERBE SENZA GLUTINE

Ricetta di Roberta Colombo

4 Mini Plumcakes

  • 340 g lenticchie ammollate (peso da ammollate)
  • 130 g cipolla bianca (già sbucciata)
  • 1 spicchio di aglio
  • Aromi: sale, pepe, cumino CARVI (non indiano), noce moscata, curcuma

Frullare e aggiungere:

  • 30 ml olio evo
  • 50 g farina di avena certificata senza glutine (se seguite un regime senza glutine)
  • 5 g cuticole semi di psillio
  • 4 g Arrowroot (facoltativo, serve per maggiore compattezza e consistenza. Senza si ottiene un risultato più soffice)
  • 10 g lievito istantaneo

Topping e Cottura

Per il topping utilizza:

  • Granella di anacardi
  • Lievito in scaglie
  • Pan grattato senza glutine
  • un goccio di olio d’oliva

Preriscaldare la friggitrice ad aria per 6 minuti a 170 gradi.
Cuocere a 170 gradi per 23-25 minuti circa.

Dressing

Servi i tuoi plumcake con una insalata fresca da condire con un dressing a base di omega-3

  • 5 ml Omega-3 Vegano ( 1 porzione)
  • 2 cucchiai di olio evo
  • Mezzo cucchiaino di tahina chiara
  • Mezzo cucchiaino di yogurt naturale di soja
  • 1 cucchiaino succo di limone
  • sale, pepe, aglio in polvere.

Chef Roberta Colombo

Cuoca professionista specializzata in cucina vegana e ricette senza glutine.

UOVA RIPIENE CON MAIONESE DI AVOCADO, POMODORI SECCHI E CAPPERI

UOVA RIPIENE CON MAIONESE DI AVOCADO, POMODORI SECCHI E CAPPERI

Ricetta della Dr. Chiara Usai

Maionese di avocado

  • 1 avocado maturo
  • Succi di mezzo limone
  • 20 ml di olio NORSAN Omega-3 Total + 40 ml di olio extravergine di oliva
  • Sale e Pepe

Elimina il seme e la buccia dell’avocado e frulla la polpa con il succo di mezzo limone, 20 ml di olio NORSAN Omega-3 Total + 40 ml di olio extravergine di oliva aggiustando di sale e pepe. Conservare in frigo.

La maionese di avocado sarà per il ripieno delle uova e per accompagnare dei bastoncini di patata americana al forno.

Uova Ripiene

  • 4 uova
  • Un ciuffo di prezzemolo
  • 2 pomodori secchi
  • Una manciata di capperi
  • 2 cucchiai di maionese di avocado

– Prepara le uova sode mettendole in un pentolino con acqua fredda e calcolando 7-8 minuti dal bollore.
– Falle raffreddare sotto acqua fredda.
– Sbuccia le uova eliminando il guscio, tagliale a metà e togli delicatamente il tuorlo.
– Metti i tuorli in una ciotola e schiacciali con una forchetta.
Aggiungi 2 pomodori secchi, il prezzemolo e una manciata di capperi tritati al coltello, 2 cucchiai di maionese di avocado precedentemente preparata, un pizzico di sale.

Con questo composto riempi le uova e mettile in frigo per un paio di ore prima di consumarle.

Bastoncini di patate dolci

  • 1 patata dolce
  • 2 cucchiaini paprika dolce
  • Origano
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • Sale e pepe

– Preriscaldare il forno a 200°. Nel frattempo, pulisci le patate senza sbucciarle.
– Ricava dei bastoncini e mettili in una ciotola.
– Cospargi con paprika, origano, sale, pepe e l’olio.
– Mescola bene e disponili su una teglia ricoperta di carta forno. Infornare a 200° per 30 minuti girandoli di tanto in tanto fino a doratura.

Accompagna con la maionese di avocado.
Buon appetito!

Dr. Chiara Usai

Biologo Nutrizionista Laureata presso l’Università degli Studi dell’Insubria. Si occupa di obesità e patologie correlate ed è autrice di guide digitali per imparare a mangiare in modo sano e consapevole, a organizzare i pasti, a fare la spesa e a sfruttare al meglio gli alimenti.

PORRIDGE ALLA BANANA CON OMEGA-3

PORRIDGE ALLA BANANA CON OMEGA-3

Ingredienti:

  • 200 ml di latte animale o vegetale
  • 5 cucchiai di avena
  • 3 cucchiai di noci
  • 1 cucchiaino di semi di chia
  • 1 banana
  • cannella
  • 1 cucchiaio (8 ml) di Omega-3 Total o 1 cucchiaino (5 ml) di Omega-3 Vegano

Preparazione:

Ci sono diversi modi per preparare il porridge (o oatmeal ). La preparazione classica prevede di lasciar cuocere latte e avena a fuoco lento mescolandolo di continuo per circa 10-15 minuti finché non saranno diventati una sorta di crema.
Una volta pronto può essere dolcificato con miele, zucchero, agave o sciroppo d’acero e arricchito come si preferisce. In questo caso consigliamo noci, semi di chia, banane, cannella e i nostri omega-3.

Buon appetito!

Libri

promozione di natale

Questo Natale abbiamo un bellissimo regalo per te: la tazza NORSAN in edizione limitata. Basta una spesa minima di 30€ e inserire il codice NATALE22 nell’apposito campo della pagina carello e la tazza sarà tua.

L’offerta è valida solo su www.norsan.it fino al 20 dicembre o fino ad esaurimento scorte e non è cumulabile con altri codici sconto!

LETTERATURA

Libri sul tema degli omega-3 e dell’alimentazione

Libro Omega-3: L’olio della vita

Libro Omega-3: L’olio della vita

19,90 €


Un libro del Dr. Volker Schmiedel

  • Approfondimenti sugli acidi grassi
  • Informazioni sulla nutrizione
  • Esempi e casi reali di varie patologie
    e come prevenirle e/o curarle
  • Suggerimenti, consigli e ricette
Spedizione BRT Express 24/48h – Gratis a partire da 30€
Libro: Per una migliore difesa dell’organismo

Libro: Per una migliore difesa dell’organismo

19,90 €


“Così rafforziamo il sistema immunitario e attiviamo la naturale capacità di autoguarigione” Un libro di Marialuise Maier & Tanja Nart

  • Numerose ricette e svariati suggerimenti per il rafforzamento, la prevenzione e la guarigione
  • Informazioni su vitamina D, micronutrienti, antigeni e anticorpi, vaccinazioni, fitobiotici e sostanze antivirali
  • Consigli della farmacia
  • Medicina dolce per curare molti disturbi

Spedizione BRT Express 24/48h – Gratis a partire da 30€

FOCACCIA-AL-ROSMARINO CON OMEGA-3

FOCACCIA-AL-ROSMARINO CON OMEGA-3

Ingredienti:

  • 600 g farina 00
  • 300 g di acqua tiepida
  • 1 cubetto lievito di birra
  • 1 cucchiaino di miele
  • 40 g olio extravergine di oliva
  • q.b. sale fino
  • q.b. rosmarino
  • q.b. sale grosso
  • Olio Omega-3 Total o Vegano

Preparazione:

  • In una ciotola capiente mettete la farina, l’acqua, il cubetto di lievito di birra, sbriciolandolo con le mani, e mescolate con un mestolo possibilmente di legno.
  • Poi procedete con l’aggiunta del miele, dell’olio extravergine di oliva e del sale. Impastate per qualche minuto su un piano.
  • Una volta pronto l’impasto, trasferitelo nella ciotola oliata e sigillate con la pellicola trasparente.
  • Lasciate lievitare per 2-4 ore circa.
  • Sgonfiate l’impasto, ungete una teglia e stendetelo con le mani. Spennellatelo con olio extravergine d’oliva, spargete del sale grosso e decorate con il rosmarino.
  • Prima di infornare, lasciate riposare per altri 20 minuti ca.
  • Cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 20-30 minuti circa.
  • Servite la focaccia a fettine e accompagnatela con 8 ml di olio omega-3.

Buon appetito!

Omega-3 nello sport agonistico

L’articolo “Acidi grassi omega-3 – Livelli in alto nello sport agonistico” del Prof. Dr. Clemens von Schacky, che è stato pubblicato nella Sportärztezeitung (tedesco, “rivista per medici dello sport”), si occupa dell’effetto positivo degli acidi grassi omega-3 nello sport agonistico. Abbiamo riassunto il contenuto dell’articolo per voi qui di seguito..

Effetti positivi degli omega-3 su muscoli, cuore e articolazioni

ll metodo “HS-Omega-3 Index®” (indice omega-3) è stato utilizzato per analizzare il livello degli importanti acidi grassi omega-3 marini acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA) nei globuli rossi. Il range dell’8-11%, che è considerato ottimale, è in media molto al di sotto negli atleti. Sia in Germania che negli Stati Uniti, si riscontrano livelli particolarmente bassi di acidi grassi omega-3 negli atleti agonisti.

1. Effetto degli omega-3 sui muscoli:

Vari studi di intervento hanno esaminato l’effetto dell’assunzione di acidi grassi omega-3 prima dell’esercizio fisico che è in grado di causare dolori muscolari. Omega-3 è stato trovato per ridurre al minimo o addirittura prevenire l’indolenzimento muscolare. Si è constatato che non solo il gonfiore del muscolo era assente, ma anche la perdita di forza tipicamente associata a dolori muscolari.

Effetti simili sono stati dimostrati anche dopo aver fatto esercizio fisico, prendendo una singola dose di omega-3. Questo è mostrato dai dati dei giocatori di calcio britannici. Un alto livello di acidi grassi omega-3 nel corpo ha anche dimostrato di contribuire a ridurre la perdita muscolare “legata all’età”.

2. Effetti degli omega-3 sul cuore:

Rispetto alla popolazione media, gli atleti agonisti hanno un rischio maggiore di morte cardiaca improvvisa. Bassi livelli di acidi grassi omega-3 marini EPA e DHA sono 10 volte più probabili di causare morte cardiaca improvvisa rispetto ad alti livelli di omega-3.

Uno studio di intervento su pazienti con malattie cardiovascolari ha dimostrato che l’assunzione di omega-3 riduce la morte cardiaca improvvisa nei pazienti con malattie coronariche.

Omega-3 è stato trovato per ridurre al minimo o addirittura prevenire l’indolenzimento muscolare…

3. Effetti degli omega-3 sulle articolazioni:

L’effetto antinfiammatorio dell’EPA e del DHA potrebbe anche essere responsabile del significativo sollievo dal dolore e da altri sintomi nei pazienti con artrite reumatoide documentata nelle meta-analisi. Un corpo più ricco di ricerca su condizioni artritiche e osteoartritiche può essere trovato per cani e gatti. In entrambe le specie, la mobilità e il dolore possono essere migliorati con la somministrazione dei due acidi grassi omega-3 marini.

Negli esseri umani, livelli elevati di EPA e DHA sembrano accelerare il processo di guarigione (ad esempio dopo un intervento chirurgico al ginocchio). Tuttavia, questo aspetto non è stato ancora oggetto di un’indagine sistematica.

Depressione maggiore

La probabilità di sviluppare la depressione maggiore è più elevata negli atleti agonisti rispetto alla popolazione media.

Più alto è il livello di omega-3 nei globuli rossi, minore è la probabilità di depressione maggiore.

Diverse meta-analisi confermano che la sola somministrazione di EPA e DHA, così come in combinazione con la terapia psichiatrica convenzionale, possono essere efficace nella prevenzione e nel trattamento della depressione.

Un alto livello di acido grasso EPA migliora ulteriormente l’effetto, evidenziando gli aspetti antinfiammatori in termini di efficacia.

Per questo motivo, le linee guida cominciano ora a raccomandare gli acidi grassi omega-3 EPA e DHA nel trattamento terapeutico della depressione maggiore.

Funzioni cognitive e danni cerebrali negli atleti

 lesioni cerebrali traumatiche si verificano più frequentemente in sport come il calcio o il football americano. Questi si traducono per lo più in danni cerebrali strutturali, che possono ridurre le prestazioni del cervello. È noto che le funzioni cerebrali complesse e gli aspetti della struttura cerebrale come la memoria sono legati alla quantità di EPA e DHA nei globuli rossi. Ad esempio, uno studio di quattro settimane su calciatrici della prima divisione spagnola ha dimostrato che l’efficienza, la precisione e il tempo di reazione sono migliorati quando hanno preso 3,5 g di EPA e DHA al giorno rispetto al gruppo placebo.

Anche i risultati degli studi di intervento sulle funzioni cognitive come la memoria, il ragionamento astratto e simili funzioni cerebrali complesse sono stati positivi a dosi di oltre 800 mg di DHA al giorno. Si può quindi presumere che le funzioni cognitive degli atleti in sport che coinvolgono ricorrenti lesioni cerebrali traumatiche traumatiche beneficino di alti livelli di EPA e DHA.

Fonti e dosaggio di EPA e DHA

Sgombri, salmone, tonno e altri pesci di acqua fredda sono particolarmente ricchi di acidi grassi omega-3 EPA e DHA. Tuttavia, va notato che i pesci predatori di lunga vita, come il tonno, sono in fondo alla catena alimentare e quindi assorbono un gran numero di metalli pesanti e tossine nel corso della vita. Si sconsiglia quindi il consumo frequente di questo tipo di pesce.

Mentre i pesci d’allevamento contengono sempre meno omega-3, poiché il mangime utilizzato diventa sempre più basso in omega-3, i pesci da cattura selvatica si muovono di più e quindi contengono complessivamente meno grassi. Se si desidera assumere una certa dose di EPA e DHA al giorno, l’unica opzione è quella di integrare con preparati di olio di pesce con un contenuto garantito di omega-3 o un olio di alga come alternativa vegana. Produttori di alta qualità purificano accuratamente i loro prodotti dalle tossine e da altre impurità come parte del processo di produzione.

Per garantire un assorbimento e un trattamento ottimale degli acidi grassi omega-3 nel corpo, gli integratori di omega-3 dovrebbero essere sempre assunti con un pasto principale o con un pasto ad alto contenuto di grassi. Questo approccio attiva la digestione dei grassi e massimizza la biodisponibilità. Per aumentare l’indice di omega-3 fino all’intervallo target dell’8-11%, di solito è necessario al massimo 5 g di omega-3 (EPA e DHA) al giorno.

CONCLUSIONE

L’indice medio di omega-3 negli atleti è ben al di sotto dell’intervallo target dell’8-11%. Questo porta non solo a una ridotta aspettativa di vita – anche a causa della maggiore probabilità di morte cardiaca improvvisa – ma anche a una ridotta funzione dei muscoli, del sistema cardiovascolare, del cervello e di altri organi che sono particolarmente stressati nello sport agonistico.

Con un livello di omega-3 sufficientemente alto, gli atleti possono prevenire gravi malattie come la morte cardiaca improvvisa o la depressione maggiore. Inoltre, la funzione dei muscoli e del cervello può essere ottimizzata e il processo di invecchiamento di entrambi gli organi può essere rallentato.

Assumere fino a 5 g di EPA e DHA al giorno per aumentare l’indice omega-3 verso il range target è sicuro e ben tollerato. Dopo circa 3 o 4 mesi, si dovrebbe rifare un’analisi degli acidi grassi per misurare nuovamente l’indice omega-3. Di conseguenza si deve adattare la dose se necessario.

Il Prof. Dr. Clemens von Schacky è stato primario di cardiologia presso il “Medical Park Sankt Hubertus” ed è primario di cardiologia preventiva presso l’Università di Monaco di Baviera LMU. È un esperto nel campo della cardiologia ed è direttamente associato al campo degli acidi grassi omega-3 negli ambienti professionali.

Sull’autore:
Il Prof. Dr. Clemens von Schacky è stato primario di cardiologia presso il “Medical Park Sankt Hubertus” ed è primario di cardiologia preventiva presso l’Università di Monaco di Baviera LMU. È un esperto nel campo della cardiologia ed è direttamente associato al campo degli acidi grassi omega-3 negli ambienti professionali.

Se siete interessati all’articolo originale “Omega-3 Fettsäuren – Spiegel rauf im Leistungssport!” (Omega-3 Acidi Grassi – Alzare i livelli nello sport agonistico”) del Prof. Dr. Clemens von Schacky, contattateci per e-mail all’indirizzo info@norsan.it oppure chiamate il numero 0471 181 7989 e saremo lieti di inviarvi l’articolo.

MAZZANCOLLE IN PADELLA E SALSA ALLO YOGURT GRECO

MAZZANCOLLE IN PADELLA E SALSA ALLO YOGURT GRECO

Ingredienti:

Per le mazzancolle:

  • mazzancolle
  • lime o limone
  • aglio
  • prezzemolo
  • sale

Per la salsa allo yogurt

Preparazione:

Mazzancolle:

  • Ungete una padella con del buon olio extravergine d’oliva, metteteci uno spicchio d’aglio intero e una volta calda aggiungete le mazzancolle (fresche o surgelate, se optate per quelle fresche, oltre ad essere più buone, il vostro pescivendolo potrà anche pulirvele)
  • Fate rosolare per 2 minuti per lato circa.
  • Quando diventeranno rosate saranno pronte.
  • Posatele su un piatto, mettete del succo di lime o limone, sale e del prezzemolo tritato.

Salsa:

  • La preparazione della salsa é molto semplice, basta unire tutti gli ingredienti ed infine aggiungere la vostra dose giornaliera di omega-3.

Buon appetito!