Acidi grassi omega-3

Cosa sono gli acidi grassi omega-3?

herz gesund omega-3 fisch avocado nuesse

Gli acidi grassi omega-3 appartengono alla famiglia degli acidi grassi polinsaturi. A differenza degli acidi grassi saturi, gli acidi grassi polinsaturi, devono essere assunti dall’esterno tramite alimentazione o integratori alimentari, poiché il nostro corpo non è in grado di produrli ex novo. Gli acidi grassi omega-3 sono fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo, per questo sono definiti acidi grassi essenziali.

Ci sono diversi tipi di acidi grassi omega-3, che si differenziano principalmente per la loro struttura chimica e per la fonte naturale da cui provengono:

  • Acido eicosapentaenoico (EPA)
  • Acido docosaesaenoico (DHA)
  • Acido alfa-linolenico (ALA)

Acidi grassi omega-3 vegetali

ALA (acido alfa-linolenico), è un acido grasso di origine vegetale, contenuto nei semi di lino, semi di chia, nelle noci.. e in tutti gli oli estratti da queste materie prime.

Acidi grassi omega-3 marini

Gli acidi grassi Omega-3 marini EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico) sono contenuti in grandi quantità in fonti marine come pesci, krill e alghe.

Omega-3 non è uguale a omega-3:

La differenza tra omega-3 vegetali e omega-3 marini

Numerosi studi confermano l’effetto positivo degli acidi grassi omega-3 marini EPA e DHA sulla salute. Invece, l’effetto positivo delle fonti vegetali di omega-3 (ALA) è confermato scientificamente solo in parte.

Gli omega-3 che vengono effettivamente assorbiti dall’intestino sono EPA e DHA. Anche se il corpo può convertire ALA negli acidi grassi Omega-3 EPA e DHA, con una percentuale tra 0,5 e 10%, il tasso di conversione, purtroppo, è molto basso e varia da soggetto a soggetto (in base a età, sesso, peso e metabolismo).

Gli acidi grassi omega-3 vegetali, contenuti nell’olio di lino, di colza ecc. sono quindi un buon complemento omega-3 marini derivanti da pesce e alghe, ma purtroppo non un buon sostituto!

Caratteristiche e benefici degli acidi grassi Omega-3 EPA & DHA

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) valuta positivamente gli acidi grassi marini omega-3 EPA e DHA. I seguenti effetti sulla salute sono confermati dall’EFSA:

Omega-3-ist-gut-fur-das-Herz

Supporto alla funzione cardiaca

Il cuore è il perno della circolazione sanguigna. Un sufficiente apporto di acidi grassi omega-3 EPA e DHA aiuta alla riduzione dei trigliceridi (un effetto riconosciuto anche dall’EFSA – European Food Safety Autorithy) e all’incremento del cosiddetto “colesterolo buono”.

Omega-3-ist-gut-fur-die-Augen

Mantenimento e della capacità visiva

Le cellule dell’occhio umano contengono una percentuale elevata di acidi grassi omega-3. Molti studi dimostrano che l’assunzione di una giusta quantità di acidi grassi omega-3, in particolare DHA, aiuta a mantenere gli occhi in buona salute. L’EFSA sostiene che sia sufficiente assumere almeno 250 mg di DHA al giorno.

Omega-3-ist-gut-fur-das-Gehirn

Supporto della funzione cerebrale

Diversi studi, anche recenti, documentano una chiara correlazione tra l’assunzione di acidi grassi omega-3 ed il miglioramento delle funzioni cerebrali. Il cervello è composto per il 60% di grassi, il 20% dei quali sono acidi grassi omega-3, in particolare DHA, che contribuisce al mantenimento delle normali funzioni cerebrali. L’EFSA ha dichiarato che l’assunzione di almeno 250 mg di DHA al giorno è di supporto alla funzione cerebrale.

Omega-3-ist-gut-in-der-Schwangerschaft-fur-Mutter-und-Kind

Effetti positivi per donne in gravidanza

Gli acidi grassi omega-3 EPA e DHA sono preziosi per lo sviluppo del bambino e la riduzione del rischio di allergie e intolleranze alimentari in quest’ultimo. Secondo EFSA ogni donna in dolce attesa dovrebbe aggiungere ai 250 mg di EPA e DHA quotidiani, almeno altri 200 mg di DHA.

Omega-3-ist-gut-fur-die-Entwicklung-von-Babys-1

Effetti positivi per i neonati

Die Aufnahme von DHA durch den Säugling (Folgenahrung) trägt zur normalen Entwicklung der Sehkraft bei Säuglingen bis zum Alter von 12 Monaten bei. Laut EFSA: Die positive Wirkung stellt sich bei einer Tagesaufnahme von mindestens 100 mg DHA, über die Folgenahrung, ein.

Il rapporto degli acidi grassi omega-3 e omega-6

I diversi acidi grassi hanno funzioni diverse nell’organismo. Pertanto, non è corretto parlare di acidi grassi cattivi o buoni, ma solo di equilibri di acidi grassi cattivi e buoni.

Wie-gleicht-man-das-Omega-6-3-Verhaltnis-aus

Il nostro corpo ha bisogno di acidi grassi omega-3 e omega-6. Sebbene entrambi gli acidi grassi siano molto simili nella loro struttura chimica, lavorano in modo opposto. Mentre gli acidi grassi omega-3 riducono i processi infiammatori nell’organismo, gli acidi grassi omega-6 favoriscono lo sviluppo di infiammazioni. Il nostro corpo ha quindi bisogno di un equilibrio tra gli acidi grassi omega-3 e omega-6.

Uno squilibrio tra omega-6 e omega-3 potrebbe favorire l’innescarsi di infiammazioni silenti nell’organismo, che a loro volta facilitano lo svilupparsi di diverse malattie. Il rapporto tra omega-6/-3 dovrebbe essere di massimo 3:1. 

Squilibrio omega-6/3

L’evoluzione dell’alimentazione

Fin dall’età della pietra, la nostra dieta ha fornito un equilibrio tra i due acidi grassi. Il cambiamento delle nostre abitudini alimentari a partire dagli anni ’60 (consumo di alimenti lavorati industrialmente, ingrasso del bestiame, aumento dell’uso di oli vegetali a basso costo, etc.) ha alterato notevolmente il rapporto omega-6/3 in modo negativo.

Oggi, il rapporto è di circa 15:1 nella popolazione media, il che significa che consumiamo 15 volte più omega-6 che omega-3! I giovani sotto i 25 anni hanno addirittura un valore medio di 25:1. Questo non è sorprendente, perché il pesce è raramente nel menu dei giovani d’oggi, mentre il fast food, i cibi pronti e gli snack dolci e salati sono molto popolari.

Cosa implica un eccesso di omega-6?

Proprio come gli omega-3 anche gli omega-6 fanno parte degli acidi grassi essenziali e devono quindi essere forniti al corpo attraverso la dieta. Tuttavia, la maggior parte delle persone oggi consuma molti più acidi grassi omega-6 che acidi grassi omega-3 nella loro dieta.

A causa dell’effetto infiammatorio degli omega-6, questo squilibrio può avere un impatto negativo sulla salute. Perciò, tanti esperti ritengono che molte delle malattie della civiltà come l’infarto e l’ictus, ma anche l’asma, i reumatismi e la dermatite atopica, possono essere attribuite a infiammazioni silenziose, causate da un eccesso di omega-6.

Alimenti ricchi di omega-6

Particolarmente ricchi di acidi grassi omega-6 sono la carne proveniente da allevamenti di massa, affettati, piatti dei fast food, cibi confezionati e piatti pronti. Anche i prodotti lattiero-caseari trasformati come il formaggio, il burro e le uova di gallina hanno un elevato contenuto di acidi grassi omega-6.

La carne un tempo era un’ottima fonte di omega-3, ma oggi, purtroppo, causa l’utilizzo di mangimi alimentari spesso ricchi di soia, si è trasformata in fonte di omega-6.

Gli oli vegetali (l’olio di semi di girasole, olio di soia..) e la margarina, utilizzati in molti alimenti di origine industriale sono anche molto ricchi di omega-6.

Alimenti ricchi di omega-3

Le fonti per eccellenza dei preziosi acidi grassi omega-3 EPA e DHA sono quelle marine come i pesci grassi d’acqua gelida (aringa, sgombro, salmone, sardine, acciughe) e le alghe. È importante evidenziare come l’alga sia a sua volta un’importante fonte di omega-3 per il pesce stesso. Quindi prestate attenzione a quali pesci consumate! Diffidate dai pesci d’allevamento nutriti con mangimi industriali. Altre fonti di omega-3 sono quelle vegetali come l’olio di lino, l’olio di chia, l’olio di noci, che contengono una percentuale particolarmente elevata dell’acido grasso omega-3 ALA, che però purtroppo si trasforma in bassa percentuale negli omega-3 di cui il nostro corpo necessita veramente: EPA e DHA.

IL NOSTRO FABBISOGNO GIORNALIERO DI OMEGA-3

Qual è la quantità giornaliera ideale di omega-3?

Um-das-Omega-6-3-Verhaeltnis-auszugleichen-sollten-2-g-Omega-3-Pro-Tag-eingenommen-werden-2

Per compensare una carenza di omega-3 e per stabilire un rapporto equilibrato tra omega-3 e omega-6 nel corpo, si raccomanda un’assunzione di 2.000 mg di acidi grassi omega-3 al giorno. Questo è dimostrato da studi scientifici e da più di 30.000 analisi degli acidi grassi effettuate in collaborazione con il laboratorio leader in Europa per la misurazione degli acidi grassi, Omegametrix® GmbH.

Il fabbisogno giornaliero di omega 3 può essere coperto sia attraverso il cibo che sotto forma di un integratore alimentare naturale. Tuttavia, coprire il fabbisogno con il cibo non è così facile: per raggiungere 2.000 mg di omega-3 al giorno, si dovrebbero consumare da 100 a 3.000 g di pesce grasso al giorno, a seconda della specie.

Un’ottima alternativa è l’assunzione di un buon integratore di omega-3 a base di olio di pesce o di olio di alghe. Bisogna però prestare attenzione alla qualità e alla naturalezza del prodotto e accertarsi che sia esito di un accurato processo di pulizia e purificazione da sostanze inquinanti o metalli pesanti. Per ottimizzare il risultato, sarebbe opportuno ridurre, in contemporanea all’assunzione di Omega-3, il consumo di Omega-6.

Gli acidi grassi omega-3 in gravidanza

Acidi grassi omega-3 in gravidanza

La gravidanza è un puro miracolo della natura in cui una nuova vita viene creata apparentemente dal nulla. Se si guarda più da vicino, sono ovviamente necessari numerosi piccoli elementi costitutivi affinché il miracolo, con tutte le sue funzioni e forme, possa nascere. Questi elementi costitutivi comprendono gli acidi grassi essenziali.

I grassi sono la componente principale del nostro cervello e sono il materiale di partenza per un gran numero di sostanze messaggere simili agli ormoni. Il feto ha bisogno di circa 75 mg di grassi al giorno per lo sviluppo del cervello. Il peso del cervello aumenta da 75 g a 400 g nel terzo trimestre. Gli acidi grassi costituiscono circa il 60% del peso secco e gli acidi grassi omega-3 (EPA e DHA) in particolare svolgono un ruolo importante, motivo per cui la Società tedesca di nutrizione (DGE) e le società professionali ne raccomandano l’assunzione supplementare [2,3]

Per fare un confronto: il cervello di un essere umano adulto è composto dal 10-15 % di DHA [1].

Qual è l’attuale apporto di omega-3?

Che gli acidi grassi omega-3 siano essenziali é opinione condivisa. Ciò significa che devono essere ingeriti attraverso la nostra dieta. Si possono trovare opinioni diverse per quanto riguarda la quantità o il tipo di assunzione.

Le società di nutrizione affermano in dichiarazioni ufficiali che in Europa non c’è malnutrizione e che tutti i fabbisogni di micronutrienti possono essere coperti con una dieta equilibrata.

Tuttavia, alcuni studi dimostrano il contrario. Il rapporto ufficiale “Austrian Nutrition Report 2012” ha mostrato che solo un terzo dei bambini in età scolare ha un indice di omega-3 ottimale. L’evidente carenza di omega-3 nella società è stata confermata anche da un nuovo studio condotto in Canada, dove solo l’1,8% della popolazione ha un apporto adeguato di omega-3 [4]. L’indice di omega-3 dovrebbe essere dell’8-11%. Questo è stato dimostrato da alcuni studi, soprattutto per quanto riguarda la salute cardiovascolare.

Tuttavia, anche nell’ambito della gravidanza, è questo il valore che la natura ha scelto da sola: indipendentemente dall’indice di omega-3 della madre, una percentuale di circa il 9% di omega-3 viene trasportata all’embrione attraverso la placenta [6].

La causa dei “cattivi” livelli di omega-3 è la nostra dieta, che rende difficile l’assunzione di una quantità sufficiente di acidi grassi omega-3 marini e favorisce l’assunzione di omega-6 (per saperne di più sull’effetto degli acidi grassi omega-3 e omega-6 sul nostro organismo, leggete qui). Tutti sanno che il pesce può essere una buona fonte di omega-3. Tuttavia, questo vale solo per i pesci grassi come aringhe, sgombri e salmoni.

Basta il pesce come fonte di omega-3?

Se escludiamo i pesci che non forniscono una quantità sufficiente di acidi grassi omega-3 per porzione giornaliera (ad esempio, merluzzo, luccio, pollock, ecc.), la seconda considerazione riguarda l’origine degli animali o la loro esposizione ad allevamenti o habitat inquinati. Purtroppo, con la triste consapevolezza che attualmente non si dovrebbe mangiare troppo pesce.

Come garantire un apporto sufficiente di acidi grassi omega-3 di alta qualità?

Per questo motivo, l’integrazione è spesso un buon modo per garantire un apporto adeguato di acidi grassi omega-3. Si tratta di una tradizione consolidata in Norvegia, dove oltre l’80% delle donne in gravidanza assume integratori di omega-3. In Europa, invece, circa il 15% delle donne in gravidanza assumono integratori di omega-3 e, in molti casi, il dosaggio è troppo basso.

ISecondo uno studio, in Germania, l’indice di omega-3 delle donne in gravidanza è in media del 6,4%, un valore significativamente inferiore a quello raccomandato dell’8% [5]. Un’osservazione interessante nello stesso studio dell’università Leibniz Hannover è che l’indice di omega-3 delle madri che allattano al seno è inferiore di quasi dell’1% (5,5%). Durante la gravidanza e l’allattamento, il bambino riceve un’alimentazione preferenziale. Se la madre non assume abbastanza omega-3, le sue riserve diminuiscono, come è stato dimostrato anche in questo studio.

Ulteriori info sull’indice omega-3 e come misurarlo

Alternative vegetali all’olio di pesce

Alcuni oli vegetali, come l’olio di semi di lino e l’olio di colza, contengono un’elevata percentuale di acidi grassi omega-3. Tuttavia, si tratta esclusivamente dell’acido grasso omega-3 acido alfa-linolenico (ALA). I cosiddetti acidi grassi marini acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA), a cui sono attribuiti importanti benefici per la salute, non sono contenuti negli oli vegetali.

La conversione dell’ALA in EPA e DHA è solo dello 0,5-10% e dipende da una serie di fattori e varia da persona a persona. Per i vegani e i vegetariani, un olio di alghe ricco di omega-3 è una buona alternativa.

CONCLUSIONE

Gli acidi grassi omega-3 naturali e di alta qualità sono compagni importanti per le future mamme durante la gravidanza, l’allattamento e oltre. L’assunzione di DHA da parte della madre contribuisce al normale sviluppo degli occhi e del cervello del feto e del bambino allattato al seno. Anche una piccola porzione di pesce biologico ogni settimana è un gradito cambiamento in una dieta altrimenti molto ricca di carne.

Fonti:

(1)  Umhau JC, Zhou W, Carson RE et al. (2009) Imaging incorporation of circulating docosahexaenoic acid into the human brain using positron emission tomography. J Lipid Res 50: 1259–1268

(2) https://www.dge.de/ernaehrungspraxis/bevoelkerungsgruppen/schwangere-stillende/handlungsempfehlungen-zur-ernaehrung-in-der-schwangerschaft/

(3) Koletzko B, Cremer M, Flohkötter M et al (2018) Ernährung und Lebensstil vor und während der Schwangerschaft—Handlungsempfehlungen des bundesweiten Netzwerks Gesund ins Leben. Geburtshilfe Frauenheilkd78:1262–1282

(4) I Demonty, K Langlois, L S Greene-Finestone, R Zoka, and L Nguyen (2020) Proportions of long-chain ω-3 fatty acids in erythrocyte membranes of Canadian adults: Results from the Canadian Health Measures Survey 2012–2015

(5) S Gellert, J P Schuchardt, A Hahn (2016) Higher omega-3 index and DHA status in pregnant women compared to lactating women – Results from a German nation-wide cross-sectional study

(6) Kuipers RS, Luxwolda MF, Sango WS, Kwesigabo G, Dijck-Brouwer DA, Muskiet FA. Maternal DHA equilibrium during pregnancy and lactation is reached at an erythrocyte DHA content of 8 g/100 g fatty acids. J Nutr. 2011 Mar;141(3):418-27.

Alimentazione sana – rinascita degli acidi grassi

verdure miste su un tavolo

Alimentazione sana

Rinascita degli acidi grassi

Nel mondo occidentale di oggi, la sfida della nostra alimentazione non è più quella di procurarsi cibo a sufficienza per la sopravvivenza, ma di scegliere con saggezza tra l’ampia varietà offerta.

FILOSOFIA DELLA NUTRIZIONE

Grazie alle moderne tecnologie, alla globalizzazione e alla densificazione delle nostre infrastrutture, abbiamo un accesso costante al cibo che è diventato molto conveniente per noi come società. Oggi, in Italia, spendiamo in media solo il 10% del nostro reddito per l’alimentazione. Allo stesso tempo, si sta affermando la tendenza a identificarsi con la propria dieta, a considerarla come una sorta di filosofia di vita..

Negli ultimi anni sono emerse sempre più “fedi”: dall’alimentazione paleo, al cibo crudo, al vegano, al low-carb, al keto e alla classica dieta mista. Tutti sono fermamente convinti del proprio concetto. Tuttavia, gli studi in merito mostrano risultati contrastanti e permettono di decidere solo in modo limitato quale sia la forma alimentare più salutare. È abbastanza facile da spiegare: ogni dieta segue un concetto di base. Tuttavia, la scelta esatta dell’alimento è decisiva in ogni caso..

Come vegano, posso mangiare un panino bianco fatto di grano altamente lavorato con numerosi conservanti, coloranti e aromi aggiunti, oppure posso mangiare un pane a lievitazione naturale prodotto tradizionalmente con cereali coltivati biologicamente in versione integrale. In qualità di alimentarista misto, posso mettere sul mio pane una salsiccia altamente lavorata con zuccheri e grassi aggiunti ogni giorno o una volta alla settimana un roast beef di manzo allevato al pascolo.

Poiché alla fine il cibo deve essere anche piacevole e gradevole, gli esperti raccomandano la regola dell’80:20. Si tratta di mangiare l’80% di alimenti sani, nutrienti e a basso contenuto calorico e di fare eccezioni per il 20%. Con le dovute eccezioni, non ci si deve preoccupare troppo del contenuto, ma goderne consapevolmente, perché anche questo fa parte di una sana cultura alimentare e dietetica.

Cibo per dieta equilibrata

L’elenco può continuare all’infinito e praticamente per ogni alimento esiste una variante naturale e ricca di nutrienti e una versione a basso contenuto di nutrienti, ad alto contenuto di zuccheri e altamente trasformata. Alla fine, la maggior parte degli studi sottolinea che non è la dieta in sé a essere determinante, ma la qualità degli alimenti scelti. Questo determina quanti micronutrienti sono contenuti sotto forma di vitamine, minerali e oligoelementi, quali altri ingredienti preziosi, come composti vegetali secondari e fibre alimentari, sono presenti nell’alimento e come il suo consumo influisce, ad esempio, sulla glicemia. Con alcuni semplici e pratici consigli, la scelta non è poi così difficile:

  • Cibo non confezionato
  • Prodotti stagionali e regionali
  • Alimenti senza elenco degli ingredienti
  • In presenza di un elenco di ingredienti, deve essere il più breve possibile (< 5 ingredienti).
  • Se l’elenco degli ingredienti contiene cose che un alunno delle elementari non può pronunciare, non è il caso di metterlo nel carrello della spesa.
  • Dare la preferenza agli alimenti prodotti in modo biologico/tradizionale
  • Scegliete carne allevati al pascolo o pesce di pesca selvatica.

Grasso non é uguale a grasso

I grassi sono una parte essenziale della nostra dieta. A lungo condannati e ostracizzati, stanno attualmente vivendo una rinascita e hanno subito un cambiamento di paradigma: Circa 50 anni fa, i grassi furono universalmente demonizzati e fu lanciata e propagandata la dieta a basso contenuto di grassi. Oggi sappiamo, grazie a studi affidabili, che si trattava principalmente di una bufala scientifica e che è soprattutto l’elevato consumo di zucchero a danneggiarci. Il grasso è di nuovo socialmente accettabile, ma anche in questo caso occorre tenere conto della qualità.

IL PIÙ NATURALE POSSIBILE

Un olio vergine e non lavorato, come altri alimenti non lavorati, contiene ingredienti salutari come vitamine e polifenoli. Gli oli raffinati, invece, sono altamente lavorati industrialmente e non rappresentano più un alimento naturale. Di conseguenza, sono da preferire gli oli nativi, spremuti a freddo, idealmente di qualità biologica.

Inoltre, anche l’utilizzo dell’olio è determinante per la scelta. La struttura dei singoli acidi grassi svolge un ruolo decisivo: gli acidi grassi si differenziano per tutta una serie di fattori, come la lunghezza della catena e il grado di saturazione. Queste determinano le loro proprietà biochimiche.

Se un acido grasso è saturo, ci sono solo legami singoli tra gli atomi di carbonio. Sono molto stabili. Un grasso con un’alta percentuale di legami saturi è quindi piuttosto solido a temperatura ambiente (ad esempio l’olio di cocco). Il vantaggio è che questi grassi sono anche molto resistenti ad altri fattori di influenza, come il calore. Si prestano quindi bene alla frittura.

Se un acido grasso è polinsaturo, ci sono diversi doppi legami tra gli atomi di carbonio. Vale quanto segue: maggiore è il numero di doppi legami, maggiore è la flessibilità e l’instabilità, in modo che i grassi siano liquidi a temperatura ambiente (ad esempio, olio di pesce, di girasole o di colza). Il vantaggio è che sono anche flessibili nel nostro corpo e le nostre cellule rimangono quindi mobili. Uno svantaggio, tuttavia, è che sono molto sensibili alle influenze esterne come il calore, l’ossigeno e la luce.

L'olio d'oliva viene imbottigliato con un macchinario

Utilizziamo questo olio d’oliva nei nostri prodotti

La reazione dei doppi legami può produrre acidi grassi trans, dannosi per la salute. Pertanto, devono essere utilizzati solo a freddo e conservati in bottiglie scure e sigillate in un luogo fresco. La tabella fornisce una panoramica di quale olio si può usare per cosa.

È L’EQUILIBRIO CHE CONTA

Oltre alle proprietà applicative degli oli, anche i fattori di salute giocano un ruolo nella scelta. Nel contesto della moda del basso contenuto di grassi, i grassi saturi e il colesterolo in particolare sono stati dipinti come i cattivi. Tuttavia, è stato dimostrato che l’assunzione di queste sostanze influisce solo in minima parte sui livelli dell’organismo. La situazione è diversa per quanto riguarda gli acidi grassi polinsaturi, ai quali vanno aggiunti gli acidi grassi omega-6 e omega-3. Il loro livello dipende fortemente dall’assunzione. Ne abbiamo bisogno come materiale di partenza per la formazione di importanti sostanze messaggere e affinché le nostre membrane cellulari rimangano flessibili.

OMEGA-6 VS. OMEGA-3

In passato, il rapporto tra omega-6 e omega-3 nella nostra dieta era molto equilibrato. Questo aspetto è di grande importanza perché i due gruppi di acidi grassi agiscono come avversari nel nostro corpo. Ad esempio, se l’omega-6 è responsabile della causa dell’infiammazione, l’omega-3 fa in modo che si dissolva nuovamente. Un rapporto equilibrato dà quindi all’organismo la possibilità di controllare numerosi processi nel corpo. Nella dieta odierna, tuttavia, il rapporto tra omega-6 e omega-3 è sbilanciato. In media, in Germania consumiamo una quantità di omega-6 15 volte superiore a quella degli omega-3, per cui la regolazione propria dell’organismo non può funzionare in modo ottimale a lungo termine.

Per riequilibrare lo schema degli acidi grassi, abbiamo due punti di partenza: Ridurre l’assunzione di omega-6 e aumentare il consumo di omega-3. All’inizio sembra abbastanza semplice, ma il diavolo si nasconde nei dettagli. In termini di regolazione nell’organismo, è importante notare che non tutti gli acidi grassi di un gruppo hanno la stessa funzione. Solo l’acido arachidonico a catena più lunga del gruppo omega-6 e l’acido eicosapentaenoico (EPA) e docosaesaenoico (DHA) del gruppo omega-3 svolgono un ruolo importante nella regolazione dell’organismo.

I fornitori importanti dei singoli acidi grassi sono elencati nella tabella. Tuttavia, si consiglia di prestare attenzione! Il corpo umano è in grado di convertire molto efficacemente l’acido linoleico in acido arachidonico, quindi non è sufficiente mettere in discussione la quantità e la qualità dei prodotti animali. D’altra parte, la conversione sul lato degli omega-3 funziona male. Pertanto, anche in questo caso, non è sufficiente consumare olio di semi di lino, noci o semi di chia, ma è necessario assumere EPA e DHA nella loro forma diretta da pesce, frutti di mare o alghe. In passato, il pesce era un cibo da poveri e la domenica si mangiava solo un arrosto. Oggi è il contrario: molte persone mangiano prodotti a base di carne quasi ogni giorno, è aumentato il consumo di alimenti prodotti industrialmente con un’alta percentuale di olio di girasole e il pesce è diventato il nido della dieta. Questo spiega lo squilibrio odierno. Infine, vorremmo darvi alcuni consigli pratici su come ripristinare l’equilibrio:

  • Evitare gli oli vegetali ad alto contenuto di omega-6 (girasole, cartamo, olio di germe di mais).
  • Evitare la margarina a base di olio di girasole
  • È meglio cucinare e cuocere il proprio cibo. I prodotti industriali contengono solitamente olio di girasole perché è economico e insapore. Attenzione: spesso viene dichiarato solo come “olio vegetale”.
  • Preferire carne, formaggio, uova e latticini provenienti da animali allevati al pascolo o dalla selvaggina. Gli allevamenti convenzionali alimentano cereali ricchi di omega-6, come la soia e il mais, che influenzano anche il modello di acidi grassi degli animali.
  • Aumentare il consumo di pesce – ma in questo caso assicurarsi di preferire il pesce selvatico e i pesci di piccola taglia (ad esempio sardine, acciughe, aringhe, sgombri), in quanto meno inquinati dagli inquinanti ambientali rispetto ai grandi pesci predatori (ad esempio il tonno). In alternativa, si può utilizzare un olio di pesce naturale purificato o un olio di alghe puramente vegetale.

Rete di esperti

Rete di esperti

Grazie alla loro alta qualità ed efficacia, gli oli Omega-3 NORSAN sono la scelta preferita di molti medici e professionisti. Siamo orgogliosi che i nostri prodotti siano raccomandati da oltre 5.000 medici e terapisti e che NORSAN sia nominata sempre più spesso nella letteratura specialistica. Apprezziamo molto la loro fiducia!

NORSAN – Il specialista di omega-3

NORSAN è stata una della prime aziende ad applicare il metodo diagnostico di misurazione, analisi e regolazione degli acidi grassi nel corpo. Questo approccio permette ai medici di analizzare l’effetto reale di un prodotto omega-3 nel corpo invece di “sperare” in un effetto positivo. In collaborazione con il principale laboratorio europeo per la determinazione dell’indice omega-3 (HS-Omega-3 Index®), Omegametrix GmbH, sono state effettuate oltre 30.000 analisi degli acidi grassi.

Inoltre, offriamo regolarmente webinar sul tema degli omega-3 a medici, farmacisti e ad altri professionisti. La nostra missione è quella di informare ed educare sugli acidi grassi omega-3 e sul loro funzionamento.

Collabora con noi e unisciti a oltre 5.000 esperti del settore!

Collaboriamo con medici di diverse specializzazioni, nonché con specialisti nel campo della dietetica, dello stile di vita sano e della medicina dello sport. I nostri prodotti sono utilizzati con successo nella terapia di varie malattie e usati da atleti di alto livello, tra cui il campione olimpico di biathlon e alcune squadre della 1. Bundesliga tedesca.

Sei un allenatore, dietista, fisioterapista, medico, naturopata, nutrizionista o simile?
Sei interessato/-a al tema degli acidi grassi omega-3?

Mettiti in contatto con noi!
Siamo lieti a darti maggiori informazioni e mandarti dei prodotti gratis.

Ecco una selezione di esperti che raccomandano NORSAN

Dr. Cristina Tomasi

Specializzata in Medicina Interna e Angiologia

  • Ha lavorato dal 1991 presso l’ospedale di Bolzano.
  • Dal 2003 è libera professionista.
  • Nel novembre 2015 ha conseguito un master universitario di secondo livello presso l’Università di Brescia in “Osteoporosi”.
  • In seguito, ha conseguito il diploma in Medicina Ortomolecolare, Ipnosi clinica e numerosi diplomi in Germania e Austria di Terapia ormonale bioidentica.
  • Scopri di più

Dr. Tanja Nart

Specializzata in medicina ortomolecolare, funzionale ed omeopatia.

  • Farmacista e titolare della farmacia Postal
  • Laureata presso l’università di Innsbruck nel 2001
  • Per diversi anni docente della SIMF (scuola italiana di medicina funzionale) e relatrice in diversi convegni.
  • Scopri di più

Dr. Serena Missori

Specialista in med. biotipizzata, endocrinologia. nutrizione

  • Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia, Diabetologia, Nutrizione Biotipizzata, Cefalea, Medicina Anti-Aging ed Anti-Stress, Medicina Funzionale.
  • Docente e referente di vari Corsi di Formazione ECM.
  • Organizza eventi formativi, tiene incontri divulgativi in tutta Italia in qualità di relatore e responsabile scientifico.
  • Autrice di numerosi libri tra cui: TIROIDE E METABOLISMO, le ricette, La dieta della tiroide, La dieta della pancia, La dieta dei biotipi. Partecipa a trasmissioni televisive come medico endocrinologo nutrizionista e scrive regolarmente per testate giornalistiche e sul suo blog
  • Scopri di più

Dr. Stefano Gervasi

Specialista in medicina nucleare, dietologia e nutrizione

  • MD PHD in medicina nucleare, Master in dietologia e nutrizione, Master in cardiologia. Training expert nutrition in malattie infiammatorie intestinali, cronobiologia.
  • Particolari competenze in: nutrizione, nutrizione clinica, nutrizione oncologica, dieta chetogenica, dieta semi digiuno sostenuto;
  • Health professional for cellular medicine (nutraceutica antiinfiammatoria, nutraceutica cardiovascolare, nutraceutica anti-aging, micoterapia). Consulente terapie oncologiche integrate.
  • Divulgatore scientifico per le trasmissioni televisive di tv 2000 (canale 28 digitale terrestre): “Il mio medico”; “Buonasera dottore”; “Vediamoci chiaro”; Coautore dei libri: “Il codice della longevità” (ed. tecniche nuove 2011); “Modifica il tuo dna cambia il tuo destino (ed. tecniche nuove 2013).
  • Scopri di più

Dr. Federica Cavallini

Specialista in Dermatologia e Venereologia

  • Laurea in Medicina e Chirurgia
  • Specialista In Dermatologia, Esperta di Medicina Funzionale e Nutrizione
  • Esperta di Gestione degli Squilibri Endocrini e Ormoni Bioidentici
  • Co-fondatrice e Responsabile Scientifico del Metodo Apollo
  • Docente presso Master in Alimentazione ed Educazione alla Salute Università di Bologna
  • Docente presso Master Di Medicina e Nutrizione Funzionale
  • Docente presso Scuola del Microbioma
  • Docente presso la Scuola di Nutrizione Salernitana.
  • Scopri di più

Dr. Antonio Pasciuto

Specializzato in Medicina Interna

  • Esperto in Medicina Ambientale Clinica, disciplina appresa in Germania, dove è presente come materia d’insegnamento in numerose Università. Socio Onorario della “EAV – Medizinische System- & Regulationsdiagnostik”, Associazione Internazionale di Elettroagopuntura secondo Voll.
  • Membro del Consiglio Direttivo di Europaem (Associazione europea di Medicina Ambientale; www.europaem.org) e presidente di ASSIMAS (Associazione Italiana di Medicina Ambiente e Salute; www.assimas.it).
  • Attualmente esercita a Las Palmas (Gran Canaria) nell’ “Hospital San José de las Canteras” dove ha aperto un ambulatorio di “Medicina clinica tóxico-ambiental”.

Dr. Livia Galletti

Esperta in Nutrizione Funzionale, micronutrizione e nutraceutica

  • Dottore di ricerca in Biologia dell’Uomo
  • Esperta in Nutrizione Sportiva, Master in Alimentazione ed Educazione alla Salute e Master in Biostatistica
  • Ad oggi è docente di molte scuole di formazione per biologi, è esperta di evoluzione umana e adattamento uomo-ambiente.
  • Ha lavorato per diversi anni nell’industria farmaceutica prima di dedicarsi completamente allo studio privato di Nutrizione Funzionale, dove tratta malattie autoimmuni, patologie metaboliche, neurologiche, rare, ematologiche e oncologiche nella mia pratica ambulatoriale.

Dr. Volker Schmiedel

Specialista in medicina fisica e medicina riabilitativa

  • Attivo da 31 anni come medico
  • Di cui quasi 20 anni come medico a capo del reparto interno di  Habichtswald-Klinik per la medicina olistica
  • Esercita e insegna dal 2015 presso il Poliambulatorio Paramed di Baar, Svizzera
  • Autore di numerosi libri, contributi letterari e articoli professionali su temi naturopatici
  • Responsabile della formazione per il “trattamento naturopatico” della Settimana Medica a Baden-Baden
  • Coeditore della rivista “Erfahrungsheilkunde” e della guida alla naturopatia “Leitfaden Naturheilkunde”
  • Scopri di più

Dr. Uwe Gröber

Farmacista ed esperto in micronutrienti

  • È uno dei principali esperti in micronutrienti dell’area DACH
  • Direttore e fondatore dell’Accademia di Medicina Micronutriente, Medicina dei micronutrienti, autore e coautore di numerose pubblicazioni, libri di testo e contributi letterari e coeditore della rivista di Medicina Ortomolecolare
  • Forte impegno per la formazione e il continuo miglioramento di farmacisti, medici e nutrizionisti
  • Da anni continua ad ispirare i partecipanti dei suoi seminari per l’uso preventivo e complementare dei micronutrienti

NORSAN Newsletter

NORSAN Newsletter

Offerte esclusive e informazioni sugli omega-3

Non ti invieremo nessun tipo di spam!
La nostra newsletter ti fornisce interessanti informazioni su NORSAN e le ultime scoperte sugli acidi grassi omega-3. Inoltre, puoi approfittare di grandi promozioni e offerte esclusive.

Iscriviti ora e ottieni il 10% di sconto!

✔ Promozioni e sconti esclusivi
✔ Informazioni interessanti sugli omega-3
✔ Le ultime notizie su NORSAN e i nostri prodotti

Visitaci anche su

GELATO VEGANO AI MIRTILLI

GELATO VEGANO AI MIRTILLI

Ingredienti per 4 porzioni

  • 4 banane
  • 125 g di mirtilli
  • 4 cucchiai latte di cocco*
  • cioccolato extra fondente
  • Omega-3 Vegano

Preparazione:

  • Per prima cosa pelate le banane, fatele a pezzetti e mettetele nel congelatore insieme ai mirtilli lavati.
  • Dopo un paio d’ore circa frullate la frutta con il latte di cocco (sarebbe ideale utilizzare la panna di cocco, ovvero la parte grassa che affiora dl latte) fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.
  • Infine aggiungete 3-4 cucchiaini di Omega-3 Vegano e mescolate bene.
  • Potete riempire dei bicchierini, infilarci un bastoncino e metterli nel congelatore per qualche ora, creando dei simpatici ghiaccioli oppure, se siete impazienti, servire il gelato subito in delle ciotoline decorandolo con mirtilli freschi, scaglie di cioccolato fondente tagliato al coltello e menta fresca.

Se volete rendere il gelato più dolce, potete unire al composto del un po’ di succo d’agave o del miele).

Buon appetito!

Johannes Thingnes Bø

Johannes Thingnes Bø è uno dei migliori biatleti del mondo. Scopri il ruolo degli acidi grassi omega-3 nella sua vita e tutti i loro benefici.

Johannes Thingnes Bø

“Per ottenere i migliori risultati nello sport agonistico, ho bisogno delle giuste sostanze nutritive.”

Johannes Thingnes Bø è considerato uno dei biatleti di maggior successo e da anni domina la Coppa del Mondo in questa disciplina. Negli ultimi tre anni ha vinto tre volte la Coppa del Mondo generale e a 28 anni ha già conquistato 10 medaglie d’oro ai Campionati del Mondo e 5 medaglie d’oro ai Giochi Olimpici. Come lui stesso ammette, lo sport e i soldi guadagnati non sono tutto. Ciò che conta di più nella vita è la famiglia: alla fine del 2019 Bø è diventato padre per la prima volta.

L’olio di pesce ha sempre fatto parte della sua routine alimentare quotidiana. Nel video, scoprirete il ruolo degli acidi grassi omega-3 nella sua vita, la tradizione di questi in Norvegia e il suo prodotto NORSAN preferito.

Noi di NORSAN siamo orgogliosi di accompagnare Johannes nel suo viaggio sportivo e privato e di supportarlo con i nostri prodotti omega-3 ad alto dosaggio e di alta qualità.

Sei norvegese. Che ruolo svolgono gli omega-3 in Norvegia?

In Norvegia tutti conoscono gli omega-3. Dopotutto, abbiamo una lunga tradizione con il pesce. I norvegesi mangiano molto pesce e consumano molti omega-3.

Quale marca di Omega-3 hai scelto te e perché?

Il mio marchio preferito è NORSAN. I prodotti sono di alta qualità e privi di sostanze nocive. Inoltre, sono ad alto contenuto di omega-3 e hanno un buon sapore. Per me funziona.

Quale prodotto NORSAN vi ti piace di più?

A me piace di più NORSAN Arktis. È un prodotto purificato ad alto dosaggio di omega-3 con un buon sapore.

Come integri l’olio di omega-3 nella tua vita quotidiana?

Uso l’olio di omega-3 tutti i giorni. Prima o dopo i pasti. In purezza su un cucchiaio, in un frullato o nel muesli. Ci sono diverse opzioni. Apprezzo la possibilità di variare un po’.

Quale prodotto porti con te durante le gare e i viaggi?

Quando viaggio porto con me le capsule Arktis. Sono pratici e li prendo con un bicchiere d’acqua.

Quanto omega-3 assumete?

Mi piace variare i dosaggi. Mi piace assumere un dosaggio più elevato nelle fasi di allenamento più impegnative, in modo che l’organismo si riposi meglio e sia più preparato per le gare. 1 cucchiaio contiene 2.000 mg di omega-3, che è la dose raccomandata.

Qual è stato il momento più emozionante della sua vita?

Come biatleta, probabilmente in occasione delle Olimpiadi, quando ho vinto la medaglia d’oro. Ho ottenuto solo 18 punti su 20 nella competizione. Di solito non è sufficiente. Ma alle Olimpiadi può succedere di tutto. Gli altri favoriti hanno commesso degli errori e alla fine sono stato io il campione olimpico. Non dimenticherò mai quel giorno e ne sarò sempre orgoglioso.

Tua moglie e tuo figlio Gustav assumono anche gli omega-3 di NORSAN?

È chiaro che gli omega-3 sono importanti per tutta la famiglia. Abbiamo la bottiglia sul tavolo e tutti ne prendono un po’ ogni giorno.

Come atleta agonista si è sottoposti a una forte pressione. Come lo gestisci?

Come biatleta ci si abitua a situazioni estreme. All’ultimo colpo si può vincere tutto o perdere tutto. Abbiamo un rapporto di amore-odio con queste situazioni. Naturalmente sento la pressione alta quando entro in campo per l’ultimo tiro, soprattutto ai Campionati del Mondo o ai Giochi Olimpici. Poi si tratta di segnare tutti e cinque i gol. È questo che separa i migliori dai secondi. I migliori biatleti devono colpire tutti e 5 per vincere. Se non si è in grado di gestire la pressione, non si diventa un biatleta di alto livello.

Hannah Willemsen

Hannah Willemsen

Hannah Willemsen è una coach nutrizionale, autrice della serie di libri “Hormon Food”, podcaster e mamma di 2 bambini.

Durante la sua prima gravidanza, Hannah ha iniziato ad approfondire il tema della nutrizione. Voleva fornire tutti i nutrienti importanti non solo a se stessa ma anche al suo bambino. Nel corso di questo, si è resa conto degli effetti positivi degli omega-3. Da allora in poi, un apporto sufficiente di acidi grassi omega-3 è stato una parte fissa e indispensabile della dieta sua e della sua famiglia.

In un’intervista Hannah ci rivela quale sia la colazione preferita di Hannah, quali siano i suoi consigli segreti per far mangiare omega-3 ai suoi figli e come sia arrivata ad avere un buon rapporto omega-6/3 di 4:1.

Cara Hannah, è facile immaginare che essere una mamma e libero professionista possa risultare a volte turobolente. Vuoi dirci com’è una tua giornata tipo?

La giornata inizia con lo svegliare i bambini, preparare la colazione e portare i bambini a scuola e all’asilo, di solito all’ultimo minuto. Poi inizio a lavorare, ho la fortuna di poter lavorare da casa, mi facilita l’organizzazione con i bambini. Do coaching nutrizionale, sviluppo ricette o preparo workshop. Nel pomeriggio vado a prendere i bambini, fanno una piccola merenda e prendono le KIDS Jelly. Dopo, i bambini hanno le loro attività tipiche come lo sport, il canto o la chitarra, e poi cenano.

Come mamma (e naturalmente come papà) vuoi solo il meglio per i tuoi figli. Questo inizia con il cibo. Allora, come sono la colazione o il pranzo dei vostri due bambini?

Cerco sempre di trovare un sano equilibrio e di coprire il più possibile tutti i nutrienti. Abbiamo frutta e verdura tutti i giorni, come spuntino, zuppa o contorno. Uso spesso Omega-3 Total nelle insalate, nei succhi o nei frullati e i bambini chiedono regolarmente le loro caramelle (intendono Omega-3 KIDS Jelly). Loro sono felici di un po’ di “dolce” e io sono felice che stiano mangiando qualcosa di sano e facile.

Sembra che tuo marito stia seguendo la stessa strada. Hai dovuto convincerlo sugli omega-3?

Armin sa che lavoro da molti anni sull’alimentazione sana e che è una questione che mi sta a cuore. Si fida completamente di me. Quando si tratta di nutrizione e di sostanze nutritive, sono io l’esperto in casa Willemsen. Ma naturalmente c’è voluto un po’ di tempo all’inizio finché non si è convinto?

Posso chiedere se avete già fatto un’analisi degli acidi grassi?

Sì, 2 test ormai. Il primo circa 1 anno fa, il 2° cinque mesi dopo. Per fortuna sono riuscito a migliorare il rapporto omega-6/3. E questo nonostante mi dimentichi anche di prendere l’olio ogni tanto.

Vuol dire che i vostri figli prendono solo le caramelline e che piacciono a entrambi?

Piacciono soprattutto a mia figlia Leni. Anzi, le ama. Mio figlio all’ inizio non era così convinto, quindi gli ho messo Omega-3 Total nel suo cibo. Ora però gli piacciono anche le gelatine. Tuttavia mescolo l’olio ancora nella pasta o a fine settimana nel succo di colazione.

Invece tu e tuo marito? Che tipo di omega-3 prendete?

Alterniamo tra Omega-3 Total e Omega-3 Vegano. Non c’è uno schema fisso, ma dopo un po’, di solito 2 o 3 mesi si ha voglia di cambiare. Penso che sia un buon mix soprattutto per il rapporto EPA e DHA.

Grazie per essere così onesta. Hai un consiglio in merito?

A dire la verità, ne prendo semplicemente 2 cucchiai il giorno dopo, che è il doppio della dose giornaliera. La linea di fondo è che prendo 2.000 mg di omega-3 al giorno e ho raggiunto un buon rapporto omega-6/3, che vorrei mantenere.

Cosa vuol dire “un buon rapporto omega-6/3”? E come si può raggiungerlo?

Un buon rapporto omega-6/3 è di circa 3:1. Al giorno d’oggi, il rapporto medio è intorno ai 20:1, il che mi ha davvero scioccato quando l’ho saputo. Il mio primo risultato era 6:1, ma il test successivo è stato molto più gratificante. Grazie all’assunzione di 1 cucchiaio di olio omega-3 NORSAN, o 2.000 mg di omega-3, al giorno, sono riuscita a migliorare il mio rapporto a 4:1.

Questo è davvero un bel risultato! Ora, come ultima domanda: come prendete voi stessi Omega-3 Total o Omega-3 Vegano?

Molti dei miei clienti preferiscono prenderlo puro, perché trovano l’olio NORSAN talmente delizioso. Io preferisco mescolarlo nel mio muesli mattutino. Condito con un sacco di chicche e frutta fresca, non è solo un inizio di giornata delizioso ma anche sano.

Grazie mille per il tuo tempo. Auguriamo a te e a tutta la tua famiglia il meglio e tanta salute!

Vuoi scoprire di più su Hannah? Vai a visitare il suo blog o seguila su Instagram.

Ricette con omega-3

NORSAN a tavola:
Ricette con omega-3

Per un assorbimento efficace degli omega-3 occorre consumarli durante i pasti. Ecco perché puntiamo sugli oli in forma liquida. Un buon olio non deve nascondersi in una capsula. I nostri oli omega-3 sono di alta qualità e hanno un gusto piacevole e naturale. Aggiungilo alle tue pietanze e vedrai quanto facile è integrare la tua dose giornaliera di omega-3 nella tua vita quotidiana.

L’hai già provato? Lasciati ispirare dalle nostre deliziose ricette. Ti auguriamo buon appetito!

Recensioni

Recensioni

Grazie mille per i numerosi feedback e le recensioni positivi sui nostri prodotti. Alcuni vorremmo condividere su questa pagina. Se anche tu vuoi condividere con noi le tue esperienze in merito al gusto, alla tolleranza, al modo in cui integri l’olio omega-3 nella tua cucina o all’uso terapeutico nella tua pratica, saremmo lieti se ci scrivessi qualche riga nel modulo di contatto o se ci inviassi una e-mail: info@norsan.it

9 clienti su 10 risultano soddisfatti e consigliano i nostri prodotti*

Le recensioni dei nostri clienti su eshoppingadvisor.

* Basato su 5138 opinioni di clienti.

Perché i nostri clienti raccomandano gli oli omega-3 NORSAN?

2022

„Prodotti di altissima qualità con un servizio clienti molto disponibile e qualificato, che sommandolo alla qualità dei prodotti dona un punteggio da 10 e lode alla Norsan“

Daniela – Agosto 2022

„Ottima azienda attenta all’ambiente con ottimi prodotti. Gli omega 3 vegan sono i miei preferiti perché riesco a digerirli benissimo. Proverò anche gli altri integratori, grazie!“

Elisa
Gennaio 2022

„Azienda di riferimento del settore, ottimi i prodotti Omega 3 che ho acquistato, inoltre confermo la velocita’ della spedizione. Consigliatissimo.“

Maurizio – Aprile 2022

„Ho telefonato per delle delucidazioni ed mi si è aperto un mondo di informazioni. Sono rimasta piacevolmente colpita, ottima qualità dei prodotti acquistati, consegna rapidissima. Sicuramente la consiglierei ad amici e conoscenti. Grazie di cuore a chi mi ha ascoltato.“

Loredana – Marzo 2022

„Prodotti eccellenti, personale gentile e disponibile. Li uso da diverso tempo e mi sento di consigliare quest’azienda per la serietà e la qualità dei prodotti.“

Roberta – Marzo 2022

„E’ il mio secondo riordino proprio per capire gli effetti delle proprietà omega 3 sul mio corpo E benefici Trovo il prodotto di facile uso , In forma liquida oleosa per condimenti di preparazioni o direttamente sul pane tostato!“

Arianna – Gennaio 2022

„Dall’ordine alla consegna non c’è stato nessun tipo di problema. L’ordine è stato consegnato entro il periodo segnato al momento dell’ordine. Il prodotto è chiaramente descritto sul sito web con informazioni dettagliate e precise..“

Daniela – Aprile 2017

2021

„Perché sono assolutamente convinto dell’Omega-3 vegano e posso facilmente integrarlo nella mia dieta quotidiana, semplicemente fantastico! L’ho già consigliato a molti amici e familiari :)“

Janina – Giugno 2021

„Facile da assumere, non ha un sapore sgradevole. Economico da usare. Sono curioso di conoscere i valori del sangue al prossimo esame.“

Giovanni – Maggio 2021

„Assumo Omega-3 VEGANO da circa 2 anni. Me l’ha consigliato il mio medico alternativo. Mi piace soprattutto il fatto che non abbia un sapore sgradevole. Il gusto di limone è molto piacevole. Consiglio vivamente questo prodotto.“

Marco – Aprile 2021

„Un gusto davvero eccellente. Ha un effetto piacevole sul benessere generale..“

Alessandra – Aprile 2021

„Le Jelly sono molto buone e piacciono al nostro bambino di sei anni!“

Maria – Aprile 2021

„La consegna è stata velocissima e confezionata con cura. Grazie mille. I prodotti sono molto buoni!!!!!“

Stefania – Marzo 2021

„Ho 80 anni e da bambino ho dovuto bere olio di fegato di merluzzo. Quindi non tollero l’olio puro !!!! Il vostro olio di alghe = ok.“

Alessio – Marzo 2021

„Norsan Omega 3 vegano, assumo un cucchiaino di olio al giorno per coprire il mio fabbisogno di omega 3. L’olio ha un sapore gradevole. Sono molto grata di aver trovato questa alternativa come vegana.“

Laura – Marzo 2021

„Il sapore è molto buono, il materiale informativo è descritto in modo molto chiaro. Continuate così! La mia famiglia lo prende ad ogni colazione e anche nostro nipote, che frequenta la prima elementare, lo prende per diventare un “piccolo Einstein” 🙂

Davide – Febbraio 2021

„Perché l’Omega 3 fa bene a me e alla mia salute, perché è andato tutto bene con l’ordine e la consegna, perché il prezzo è ragionevole e perché ho apprezzato il piccolo regalo (cioccolatino e sacchetto).”

Vera– Gennaio 2021

2020

„Valore di Omega-3 nell’emocromo nell’intervallo ottimale”

Herbert – Dicembre 2020

„Ho regalato i prodotti e chi li ha ricevuti ne è rimasto entusiasta.”

Katrin – Dicembre 2020

„Prendiamo l’olio di alghe NORSAN e siamo molto soddisfatti. Non ne serve molto e ha un sapore gradevole nel muesli. Lo abbiamo già consigliato ad altri!”

Barbara – Novembre 2020

„Un prodotto top in cui viene dato grande valore alla sostenibilità. E il sapore è ottimo! Grazie della vostra esistenza!”

Frank – Novembre 2020

„no entusiasta della qualità. Il mio cane è venuto da me dopo la prima dose e voleva una capsula. Questo dice tutto. Grazie”

Monika – Ottobre 2020

„Sono entusiasta delle informazioni ricevute al telefono dopo il test e mi sento ben assistito. È facile da assumere, il gusto è buono. Continuerò a prenderlo e poi farò un test di controllo.”

Susanne – Settembre 2020

„Sono molto soddisfatta del prodotto, confezione molto bella, bellissimi i piccoli regali aggiuntivi. Si nota in ogni dettaglio quanto amore e qualità ci siano dietro. Mi piace il loro sito, che è strutturato in modo molto chiaro, molto informativo e di qualità attraente, mi piace la loro azienda e sono felice di aver ordinato i vostri prodotti. Finalmente ho un buon fornitore di Omega-3 di cui mi posso fidare. Grazie“

Olga – Agosto 2020

„Perché il fabbisogno di Omega 3 è generalmente sottovalutato e Norsan offre un prodotto che punta sulla sostenibilità e sulla purezza del prodotto senza sostanze nocive..”

Susanne – Luglio 2020

„Il prodotto è ben tollerato e, poiché sono vegetariana, sono molto grata che esista un’alternativa all’olio di pesce. Inoltre, la consegna è stata molto veloce.”

Jessica – Maggio 2020

„Un buon consiglio dal mio dermatologo! Ottima qualità. Sono molto soddisfatta del prodotto.”

Monica – Marzo 2020

„Il prodotto ha un’ottima composizione ed è molto facile da prendere.“

Ilse – Marzo 2020

„I vostri Omega 3 sono i migliori!”

Caterina – Febbraio 2020

„Il mio bambino l’ha trovato super delizioso“

Reyhan – Gennaio 2020

„Il sapore è delizioso, lo prendo ogni giorno!“

Zuzanna – Gennaio 2020

2019

„Siamo convinti della qualità del vostro prodotto e anche del vostro cordiale servizio clienti.“

Stefan – Dicembre 2019

„Assumo l’olio di alghe da 3 mesi. Il sapore è davvero delizioso, il gusto di limone é predominante.”

Nicolas – Novembre 2019

„Mia figlia mi ha regalato l’olio Total qualche anno fa. Da allora lo compro io stessa. Il sapore è ottimo e i media dicono sempre più spesso quanto siano importanti l’EPA e il DHA. Grazie per il servizio sempre cordiale“

Moni – Novembre 2019

„L’olio ha un sapore meravigliosamente fresco e non sa di pesce ed è molto pratico da usare: fa semplicemente parte della dieta e non devo ingerire alcuna capsula..“

Malgorzata – Marzo 2019

„Perché l’olio di pesce ha un ottimo sapore e le capsule sono neutre. Per me è molto bello ordinare da voi e ho già regalato alcune bottiglie. Quindi dovrò ordinare di nuovo presto… Grazie!“

Irmgard – Marzo 2019

„Sano, di buon gusto, consigliato dal mio medico“

Stefanie – Febbraio 2019

„Sono convinto del vostro olio e l’ho già consigliato ad alcuni amici e parenti.“

Wolfgang – Febbraio 2019

„L’olio di pesce ha un sapore molto buono, difficile da credere che si tratti di olio di pesce, un ottimo modo per assumere acidi grassi omega-3.“

Petra – Febbraio 2019

“Ciao, sono molto felice di avervi trovato. L’olio di pesce di migliore qualità finora ad un ottimo prezzo! Continuate così!”

Michael – Febbraio 2019

Perché trovo più naturale assumere l’olio di Omega 3 invece delle capsule e penso anche che con Norsan ho un prodotto di alta qualità.

Anne – Gennaio 2019

“Ha un ottimo sapore e un buon rapporto qualità-prezzo. Ed è in bottiglie di vetro. :-)”

Dennis – Gennaio 2019

2018

“Molto gustoso e di alta qualità. Inoltre, consulenza tel. gentile e competente.”

Ariane – Dicembre 2018

“A mio avviso il miglior prodotto per prezzo/qualità”

Enrico – Dicembre 2018

“L’olio di pesce Norsan è una fonte di omega 3 pura e di alta qualità a un buon prezzo! Volentieri di nuovo”

Felix – Dicembre 2018

“Qualità eccellente. Super trasparenza del prodotto! Prezzo ragionevole! Avete davvero un ottimo prodotto e soprattutto spiegate l’argomento omega 3 al cliente in modo ben articolato sul vostro sito! Continuate così! Vi sostengo e rimango un cliente!”

Michael – Dicembre 2018

“Perché posso usare l’olio in molti modi: nel muesli, nell’insalata o semplicemente con un cucchiaio..”

Doris – Novembre 2018

“Poiché sono vegana, l’olio di alghe di Norsan è per me un immenso arricchimento. Non vorrei mai farne a meno!”

Dorothea – Novembre 2018

“Sono rimasto entusiasta della qualità e del prodotto stesso.”

Sylvia – Ottobre 2018

“Sono convinto del prodotto. Inoltre, mi è stato raccomandato da un medico..”

Renate– Settembre 2018

“Il sapore è impeccabile e non si sente alcun ritorno di gusto dell’olio di pesce.”

Cornelia – Settembre 2018

“Ha favorito il benessere e il gusto è piacevole.”

Katja – Gennaio 2018

“Qualitá ottima!

Frank – Gennaio 2018

“Sono molto soddisfatto! Da quando uso NORSAN, il mio sistema immunitario è migliorato moltissimo! Vi ho già raccomandato a molte persone.”

Dajana – Gennaio 2018

2017

“Io stesso sto assumendo Omega 3 Vegano da circa 2 mesi. È piacevole da prendere.”

Ilse – Maggio 2017

“Lo prendo da gennaio 2016 e sono totalmente soddisfatto. La combinazione di una dieta vegana mi ha aiutato molto..”

Isabel – maggio 2017

“San Omega (ora NORSAN**) è un ottimo prodotto per chi è attento alla salute e facile da usare..”

Cornelia – Aprile 2017

“L’ho già consigliato diverse volte”

Carmen – Aprile 2017

“Poiché l’olio di pesce ha un sapore delizioso anche nelle insalate e non sa assolutamente di pesce, io e mio marito ne siamo entusiasti.”

Ingeborg – Marzo 2017

“L’olio è molto digeribile e ha un sapore di limone. Non vediamo l’ora di assumere il nostro cucchiaio di olio di pesce ogni giorno. Altamente raccomandato.”

Peter – Marzo 2017

“Salve team di San Omega (ora NORSAN**), l’olio ha un sapore semplicemente delizioso. Mi piace anche la vostra filosofia aziendale di sostenibilità e responsabilità per la nostra terra! Cordiali saluti dal Lago di Costanza.”

Karin – Febbraio 2017

“Prodotto top che tollero molto bene.”

Catarina – Febbraio 2017

2016

“Penso che sia terapeuticamente efficace!”

Maria – Dicembre 2016

“Sono rimasto soddisfatto della qualità, del prezzo e del gusto.”

Doris – Agosto 2016

“Aprivo le capsule di Omega e ne prendevo il contenuto. Il sapore non era molto gradevole. Il gusto di limone di San Omega (ora NORSAN**) è ideale. Sono felice di aver finalmente trovato qualcosa in forma liquida..”

Helga – Luglio 2016

“Il benessere migliora con l’assunzione di San Omega (ora NORSAN**). Si può davvero sentire come il corpo si mette in moto.”

Veronika – Giugno 2016

“Gusto molto piacevole.”

Hildegard – Giugno 2016

“Poiché sono così entusiasta di questo prodotto, lo consiglierei a chiunque. L’olio è digeribile ed estremamente gustoso. Non posso mangiare insalata senza!”

Ulla – Aprile 2016

“Prodotto eccellente, l’olio di pesce ha un ottimo sapore anche nel muesli – non ci credereste mai.”

Oskar – Marzo 2016

“È il migliore che ho trovato finora. È caratterizzato da un gusto molto fine ed equilibrato!”

Elisabeth – Marzo 2016

“L’ho già consigliato diverse volte nel mio negozio, perché il bisogno c’è!”

Ute – Gennaio 2016

2015

“L’olio di pesce ha un sapore eccellente e non è irritante. Sono molto entusiasta e l’ho già consigliato ai miei amici.”

Luzia – Dicembre 2015

“Dopo 6 settimane di assunzione, siamo completamente entusiasti dell’effetto di un solo sorso di questo olio al giorno – anche se con la dose aggiuntiva di vitamina K2 necessaria – che ha riportato in vita mia madre di 94 anni.”

Anne – Novembre 2015

“Devo proprio dire che l’olio è fantastico! Non avrei mai pensato che mi avrebbe fatto così bene!”

Tobias – Luglio 2015

“La prima volta che l’ho ordinato, all’inizio ero scettico sul fatto che sapesse davvero di pesce, ma no, il sapore è meraviglioso, nessun problema, e nemmeno uno sgradevole rutto di pesce dopo Top*”

Marc – Aprile 2015

“Il gusto é ottimo :-)”

Manuela – Marzo 2015

2014

“Pratico molti sport di resistenza e ora posso praticarli di nuovo senza dolore. Consiglio con entusiasmo l’olio ad amici e conoscenti.”

Anonimo – Novembre 2014

“Lo prendiamo per mantenere la nostra salute. Lo mescoliamo anche al cibo dei nostri figli. Non se ne accorgono nemmeno. La digeribilità per tutti noi è ottima rispetto ai preparati in capsule. Siamo felici di aver scoperto questo olio di alta qualità.”

Tatjana – Ottobre 2014

“Dopo 4 mesi di assunzione regolare dell’olio San Omega (ora NORSAN*), mi sento molto meglio. Mi sarebbe piaciuto conoscere l’olio prima.”

Anonimo – Aprile 2014

“Nostro figlio ha la sclerosi multipla e prende coraggiosamente l’olio, anche se non è uno dei suoi alimenti preferiti. È di nuovo un bambino felice e attivo e pratica molto sport.”

Anonimo – Marzo 2014

“Miglioramento del rapporto omega-6/3 dopo soli 4 mesi di consumo quotidiano di 1 cucchiaio di Omega Total. Il mio indice di omega-3 è passato dal 5% all’11% e il mio rapporto omega-6/3 è passato da 11,8:1 a 1,6:1. In generale mi sento molto meglio. Pur essendo molto sensibile ai grassi, tollero molto bene l’olio e non voglio farne a meno. Ora è una parte importante della mia dieta quotidiana.”

Maria – Marzo 2014